Ultima modifica: 3 gennaio 2018
I.I.S. Einstein-Bachelet - Roma > L’Istituto > Dove siamo > Storia Istituto A. Einstein

Storia Istituto A. Einstein

La storia dell’Itis A.Einstein vista attraverso le sue tappe salienti scandite dal susseguirsi dei vari Dirigenti scolastici

  • A.S. 1976/77  L’istituto apre le sue attività come sezione staccata dell’Itis “Fermi” di Roma, con la denominazione “XXVII°”
    Il primo Preside e’ la prof.ssa Irma Tortora Giannantonio
  • A.S. 1977/78  Preside  la prof.ssa Francesca Catullo D’ardes
  • A.S  1978/79  Preside  il Prof.re Giuseppe Coviello
    L’istituto viene denominato “Albert Einstein” con decreto istitutivo e acquista la   sua autonomia amministrativa e didattica.
  • A.S. 1980/83  Preside Prof.re Lino Lauri
  • A.S. 1983/88  Preside Luciano Fontana,
    durante questo periodo, l’istituto inizia una fase di crescita ed estensione sul territorio.
    Nel 1986 entra a far parte del consorzio scuola-lavoro degli istituti romani.
  • A.S. 1988/2001 Preside Prof.ssa Elvira Peri,
    in questo lungo periodo inizia una fase di rinnovamento e di  collaborazione con le scuole a livello nazionale ed europeo. Nel 1989 parte la “Sperimentazione Ambra” con indirizzo “Elettronica e Telecomunicazioni”con il potenziamento del tempo scuola in laboratorio.
    Nel 1993 si apre il  Corso serale con indirizzo “Elettronica e Telecomunicazioni”.
    Nel 1995 Si apre l’ indirizzo ” Liceo Scientifico Tecnologico”.
    Sempre in questo periodo l’Istituto, nel 1995, apre al territorio romano e nazionale con la nascita della Rete Dida Net (Rete Telematica per l’innovazione didattica) ed entra a far parte, nel 2000, della Rete ENIS (European Network Innovative School) su bando del MPI.
    L’Einstein partecipa quindi ad una serie di progetti europei dal 1996 al 2001.
    A proposito della formazione docenti, l’istituto e’ stato spesso sede di corsi di formazione ed aggiornamento per le scuole del territorio romano e nazionale; é centro territoriale per il Piano PSTD ( Piano di sviluppo per le tecnologie didattiche ) con ben quattro corsi 1A (1996-2000) e ancora sede nel 2002-03 dei corsi For Tic per tutor A e B.
    La  vocazione innovativa dei docenti dell’istituto permette di effettuare una sperimentazione delle nuove tecnologie in ambito curricolare nel 1999-2000 con il “Progetto Microsoft” da cui parte la dotazione di rete dell’istituto.
  • A.S. 2001-2008 Preside Anna Paola Fraternale Fasani
    continua la vocazione alla sperimentazione con le tecnologie dell’informazione e della comunicazione.
    Nel 2003  si ottiene la certificazione di Qualità ISO 9000 per l’orientamento e la formazione.
    Nel 2005 l’istituto attiva un proprio ambiente  di e-learning (basato su piattaforma di software libero Linux+Moodle), mentre nel 2003 partecipa al progetto europeo Edu Robot avviando lo studio della robotica in alcuni corsi del triennio.
    Dal 2006 avvia una collaborazione con Enea-Casaccia sul progetto “Educarsi al futuro”
  • A.S. 2008-2009 Dirigente Alfredo Menichelli
    si attiva il perfezionamento in Energia Ambiente in collaborazione con E.N.E.A. Casaccia, Mesos e Cepas finalizzato al profilo di installatore solare fotovoltaico.
  • A.S. 2009-2011 Dirigente Ing. Antonio Schietroma
    si completa il potenziamento delle strutture laboratoriali con i percorsi di energia, ambiente, trasformazioni energetiche del “Laboratorio Diffuso” (che coinvolge i lab.ri  di area elettronica e di fisica-chimica.biologia) e si attiva l’impianto solare fotovolataico ed eolico utilizzato per il perfezionamento Energia-Ambiente e per l’alimentazione “CO2 free” dei server dell’istituto.
  • A.S. 2011-2012 assume la reggenza la prof.ssa Maria Cristina Cigliano D.S. dell’ITC  “Bachelet”
  • A.S. 2012-2013 assume la reggenza il prof. Domenico Lippa, D.S. dell’I.C. Torrimpietra.
  • A.S. 2013-2014 assume la reggenza la prof.ssa Monica Nanetti, D.S. dell’ITIS Fermi di Roma.
  • A.S. 2014-15  L’ITI “Einstein” e l’ITC “Bachelet” vengono uniti nell’Istituto di Istruzione Superiore statale “via di Nazareth 150″, Dirigente scolastico la prof.ssa Anna Nota.



Link vai su